Programma CombinAzioni 2019

SCARICA IL LIBRETTO DI COMBINAZIONI FESTIVAL 2019

LEGGI LA LETTERA DI ALTO PATROCINIO DEL PARLAMENTO EUROPEO


Venerdì 13 settembre


  • Montebelluna, biblioteca comunale – gradinata esterna
    Ore 21.00
    INCONTRO
    FRONTIERE, ORIZZONTI E… ARBORETI SALVATICI. DIALOGO SU NATURA E SCRITTURA
    con Matteo Righettoscrittore, docente di Lettere – e Antonia Arslanscrittrice, già professoressa di Letteratura all’Università di Padova
    letture a cura di Meredith Airò Farulla
    modera Sergio Zanellato
    in collaborazione con la Biblioteca comunale di Montebelluna

Dal tema dell’io di fronte alla natura – tra desiderio di sintonia, riconoscimento atavico o separazione – a quello della trasformazione, fino al tema distopico e apocalittico, che si rinnova in epoca contemporanea per la coscienza del rischio ambientale. Due scrittori a confronto sulla potenza e il ruolo del paesaggio narrato dentro alle molte vite di un romanzo.


Sabato 14 settembre


  • Montebelluna, Studi Professionali Integrati
    Ore 17.00
    INCONTRO
    VERSO LA GREEN ECONOMY
    con Edo Ronchipresidente della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, già ministro dell’Ambiente

Per le società contemporanee l’economia è il nodo della sostenibilità dello sviluppo più difficile da affrontare, ma non è possibile sottovalutarlo se si ha a cuore l’efficacia di una proposta. Da qui parte la riflessione sulla transizione alla green economy, che possa essere alla base di uno sviluppo umano capace di futuro sostenibile. C’è bisogno di una narrazione positiva, capace di dare speranza e aprire nuove strade alla prosperità.

  • Montebelluna, Studi Professionali Integrati
    Ore 18.00
    INCONTRO
    IMPRESE GREEN E BUONE PRATICHE IN ASCOLTO DELLA TERRA
    con Niccolò Ciprianifondatore di Rifò – e Carlo Casoni Acque Risorgive
    in collaborazione con il Festival nazionale dell’Economia civile

Sono sempre di più le imprese, pubbliche e private, di giovani e non, che puntano a un alto tasso di sostenibilità e innovazione socio-ambientale. Il Festival ne ha selezionate due, premiate a livello nazionale. Rifò produce capi e accessori di alta qualità, realizzati con fibre tessili 100% rigenerate. Trasforma i vecchi maglioni di cashmere in un nuovo filato con il quale realizza a km 0 morbidi e soffici prodotti. Acque Risorgive, ente di diritto pubblico, si occupa di sicurezza idraulica su un vasto territorio di 52 Comuni tra le province di Padova, Treviso e Venezia: attua una manutenzione “gentile” dei corsi d’acqua, avendo a cuore sviluppo sostenibile, biodiversità, paesaggio ed esigenze di fruizione.

  • Montebelluna, piazza Dall’Armi
    Ore 21.00
    DANZA
    BORDERLINE. SPAZIO ALLA TERRA
    con Ilaria Marcolin, Giovanna Garzotto, Andrea Rampazzo, Silvia Sessi, Elena Sgarbossa e Beatrice Bresolin
    concept e coreografia di Beatrice Bresolin
    prima nazionale, in collaborazione con Operaestate Festival Veneto e ZEBRA

Gli Space Makers, provenienti dal pianeta Spazio, fanno visita ai terrestri, incuriositi dalla loro modalità di abitare la Terra. Come vi relazionate alla terra che abitate? Come tracciate i confini degli spazi a vostra disposizione? Come date spazio a ciò che conta? BorderLine è un campo giochi, uno spazio di incontro, interazione e condivisione con l’Altro. BorderLine è una performance di danza il cui spazio scenico non ha confini.


Domenica 15 settembre


  • Volpago del Montello, Montello – Santa Maria della Vittoria
    Ore 14.30-18.00
    ESCURSIONE
    SENTIERO PER ENRICO ROMANAZZI. ITINERARIO DELLA BIODIVERSITÀ
    con Anna Giordanoambientalista, direttrice della Riserva naturale orientata Saline di Trapani e Paceco -, Arianna Spadapresidente dell’Associazione Faunisti veneti – e Lucio Bonatoprofessore di Zoologia all’Università di Padova
    in collaborazione con Amici Bosco Montello, Museo civico di Crocetta del Montello, Museo di Storia naturale e Arhceologia di Montebelluna, Organizzazione aggregata WWF Terre del Piave TV-BL e SOS Anfibi

Il percorso, dedicato al naturalista montebellunese Enrico Romanazzi, offre una panoramica della biodiversità faunistica e botanica del Montello e invita alla riflessione sull’importanza e sulla fragilità della ricchezza biologica del territorio. L’escursione, guidata dalle voci di appassionati naturalisti, interessa quasi tutti i biotopi presenti sulla collina. Un invito alla tutela ambientale, attraversando doline e prati stabili, il laghetto Benzoi e il carpineto della Val dell’Acqua.

  • Montebelluna, villa Correr Pisani – teatro Binotto
    Ore 21.00
    READING
    A QUALCUNO PIACE CALDO
    con Stefano Caserinivoce narrante – ed Erminio Cellapianoforte
    regia di Francesca Cella

Il problema del surriscaldamento preoccupa e mette in discussione ognuno di noi, in quanto parte del problema e della soluzione. Il racconto scientifico, svolto con immagini e animazioni e accompagnato dalla musica del celebre film di Billy Wilder, invita a riflettere su come individualmente e collettivamente affrontiamo o potremmo affrontare la questione climatica, e sulla sua dimensione etica e politica.


Giovedì 19 settembre


  • Montebelluna, cinema Italia Eden
    Ore 20.15
    CINEMA E INCONTRO
    THANK YOU FOR THE RAIN
    di Julia Dahr
    intervengono Enrico Azzalin e Mario ZangrandoMedici con l’Africa Cuamm
    in collaborazione con MoFFe – Monnezza Film Festival

Cinque anni fa Kisilu, contadino keniano, inizia a usare la sua macchina fotografica per catturare la vita della sua famiglia e del suo villaggio. Dopo una violenta tempesta, mai vista prima, da leader di comunità si trasforma in combattivo attivista sulla scena globale. Il film affronta le questioni chiave per oggi, influenti sull’ambiente: giustizia climatica, urbanizzazione, parità di genere, istruzione, accesso all’acqua, migrazioni climatiche.


Venerdì 20 settembre


  • Montebelluna, biblioteca comunale – auditorium
    Ore 21.00
    INCONTRO
    A PROVA DI CLIMA. DALLA MEMORIA DEI GHIACCIAI ALLO SVILUPPO SOSTENIBILE
    con Carlo Barbanteprofessore di Chimica analitica all’Università Ca’ Foscari di Venezia, responsabile italiano del progetto Ice Memory – e Carlo Giupponiprofessore di Economia dell’Ambiente all’Università Ca’ Foscari di Venezia, decano della Venice International University

Cambiamenti climatici: adattamento e sostenibilità (Carlo Giupponi). Un incontro che si focalizza sull’adattamento ai cambiamenti climatici e su come questo debba trovare collocazione in un’ottica di sviluppo sostenibile, attraverso la considerazione di molteplici aspetti e dimensioni. In particolare ci concentreremo su come i concetti di sostenibilità e di sviluppo sostenibile siano legati alla nozione di cambiamento, per muovere verso decisioni e azioni “a prova di clima”, alle diverse scale e in diversi contesti.

Ice Memory (Carlo Barbante). Ogni strato di neve che alimenta un ghiacciaio fissa le caratteristiche climatiche del momento in cui è avvenuta la precipitazione: i ghiacciai rappresentano quindi un enorme archivio di informazioni sull’evoluzione del clima e dell’ambiente. Ora i ghiacciai e le loro informazioni sono in pericolo: Ice Memory è un progetto per raccogliere e conservare campioni di ghiaccio prelevati in tutto il mondo, fondamentali per i futuri studi scientifici.


Sabato 21 settembre


  • Montebelluna, biblioteca comunale – auditorium
    Ore 11.00
    INCONTRO
    LE IMPRONTE DEGLI UOMINI
    con Matteo Coronese e Martina Occellidottorandi in Economia alla Scuola superiore Sant’Anna di Pisa

Il sistema economico globale è il principale responsabile del cambiamento climatico. Non tutte le aree sono però ugualmente responsabili dello stato attuale dell’atmosfera, non tutte hanno le stesse possibilità di intervenire, alcune patiranno le conseguenze più di altre. Dall’inerzia occidentale, passando per la crescita cinese fino alle estreme conseguenze sull’agricoltura africana: come si ripercuoterà il surriscaldamento globale sulla società?

  • Montebelluna, biblioteca comunale – auditorium
    Ore 17.00
    INCONTRO
    SALVARE IL CIBO DALLO SPRECO. LE ESPERIENZE DI BARI E MONTEBELLUNA
    con Marco Ranierifondatore del progetto Avanzi Popolo 2.0 di Bari – e Sara Mascarin presidente dell’associazione Amici della Solidarietà di Montebelluna
    modera Maria Elettra Favotto

Ogni anno nel mondo viene gettato un terzo della produzione mondiale di cibo, che potrebbe sfamare 868 milioni di persone. Un’eresia! Al Festival si incontrano due esperienze di economia collaborativa, di appassionato impegno nel recupero e nella redistribuzione degli alimenti, in cui le persone costruiscono relazioni e creano valore e forme di scambio e dono: il progetto Avanzi Popolo 2.0 di Bari e l’emporio solidale La Dispensa di Montebelluna.

  • Trevignano, teatro comunale
    Ore 21.00
    TEATRO
    WALTER. I BOSCHI A NORD DEL FUTURO
    dei Fratelli Dalla Via
    con Marta Dalla Via, Diego Dalla Via ed Elisabetta Granara
    in collaborazione con Echidna Cultura

Estate 2018. La popolazione europea è raccolta in città iper-tecnologiche. Le aree montane periferiche sono definitivamente abbandonate. Eppure, in un villaggio delle Alpi orientali, Speranza gestiva l’ultimo distributore di benzina. CHIUSO. È MANCATA SPERANZA, ORE 18 ROSARIO. È morta a 92 anni, pochi giorni prima dell’evacuazione. Oggi il distributore è un abbraccio di veicoli, lasciati lì dopo il rosario in attesa di un passato che non torna.


Domenica 22 settembre

  • Montebelluna, vecchio cimitero di Santa Maria in Colle
    Ore 6.30
    CONCERTO
    E FU LA NOTTE. UN’ALBA ANTICA DEDICATA A FABRIZIO DE ANDRÉ
    di Faber Antiqua
    con Vittorio Ghirardellovoce e chitarra acustica -, Ilaria Fantinarciliuto e voce – e Massimiliano Varusiovioloncello, voce e lira cretese

De André ha creato e composto le sue canzoni in un altalenante passaggio tra suggestioni antiche e moderne. Oltre a proporre un intreccio tra le sue melodie e la musica colta, il trio Faber Antiqua renderà omaggio alla minuziosa ricerca di De André sulla musica popolare: ci saranno il dialetto genovese, profumi di Sardegna, suggestioni mediorientali, tarantelle, richiami alla Francia, raccontati e cantati dal solista Vittorio Ghirardello.

  • Montebelluna, museo civico
    Ore 17.00
    INCONTRO
    GEOPOLITICA DELL’ACQUA
    con Emanuele Bompangiornalista ambientale, direttore di Renewable Matter
    in collegamento streaming con Marirosa Iannelliricercatrice alla London School of Economics, presidente del Water Grabbing Observatory

Entro il 2030 il 47% della popolazione mondiale vivrà in zone a elevato stress idrico (dati ONU), con conseguenze evidenti sulla stabilità mondiale (fonte CIA). Emanuele Bompan e Marirosa Iannelli, coautori dell’Atlante Geopolitico dell’Acqua, racconteranno una nuova geografia dell’acqua, tra accaparramento idrico, cambiamenti climatici, insicurezza alimentare, big business, per riflettere sull’importanza della tutela del pianeta e dei diritti umani.

  • Montebelluna, villa Zuccareda Binetti – parco
    Ore 21.00
    SPETTACOLO
    ALBERI. CANTO PER UOMINI, FOGLIE E RADICI
    con Erica Boschierochitarra e voce -, Vasco Mirandolanarratore – ed Enrico Milanivioloncello

Due noti artisti veneti, Vasco Mirandola ed Erica Boschiero, un attore e una cantautrice, iniziano una collaborazione su una passione comune: gli alberi. Con Enrico Milani al violoncello, accompagnano il pubblico in un viaggio poetico nel mondo vegetale, dove l’albero si fa protagonista, testimone, metafora, scenario di piccole e grandi vicende umane, nell’intimità di un silenzio che ti canta dentro. Solo questo, un’oasi del sentire.


Eventi collaterali

  • Sabato 7 settembre, ore 17.30
    Montebelluna, biblioteca comunale – foyer
    INAUGURAZIONE MOSTRA
    LO SGUARDO DEGLI INVISIBILI. I RAGAZZI DELLA DISCARICA DI MAPUTO SI RACCONTANO
    con Daniele Testa associazione Basilicata Mozambico Onlus
    letture a cura di Daniele Durante e Giuliana Calesso
    in collaborazione con AriaNova Pederobba

A Mundzuku Ka Hina, Laboratorio di comunicazione, Maputo, Mozambico. Un percorso di formazione professionale e di inserimento nel mondo del lavoro per i giovani che raccattano la sopravvivenza nella discarica della città. Gli allievi, paradigma degli invisibili, si raccontano con immagini e parole: uno sguardo su condizione di vita, sentire, creatività e spiritualità.

  • Martedì 10 settembre, ore 17.00
    Montebelluna, loggia dei grani – sala consiliare
    INCONTRO per gli amministratori di enti locali
    OBIETTIVO 2030. BUONE PRATICHE AMBIENTALI NELLE COMUNITÀ LOCALI
    con Silvia Crosatoresponsabile divisione HR di Contarina SpA -, Nicola Lambertisindaco di Borgarello (PV) – ed Elisa Bianchiniresponsabile progetti di NeXt Nuova Economia per Tutti

Incontro di approfondimento e condivisione di buone pratiche in materia di politiche ambientali, con la presenza di realtà, locali e non, premiate a livello nazionale. Con la possibilità, per i Comuni partecipanti, di far emergere le loro sensibilità in campo ambientale, sociale ed economico.

  • Martedì 10 settembre, ore 21.00
    Montebelluna, parco Manin
    CINEMA E INCONTRO
    SOGNI COMUNI
    di Alessandro Scillitani
    interviene Marco Boschinicoordinatore nazionale di Comuni virtuosi

Questo è un viaggio attraverso l’Italia, alla ricerca di sindaci e cittadini capaci di opporsi all’insensata monocultura contemporanea. C’è il piccolo comune che difende un pezzo di terra, quello che ha liberato il letto di un fiume intrappolato per far spazio ai capannoni; il comune eccellenza europea nel riciclo dei rifiuti e quello che ha puntato sull’integrazione tra culture diverse; chi ha creato un’economia biologica e chi vive di cultura…

  • Mercoledì 18 settembre, ore 20.15
    Montebelluna, parco Manin
    CINEMA E INCONTRO
    CONTROCORRENTE
    intervengono gli autori Claudia Carotenuto e Daniele Giustozzi
    in collaborazione con il Cineforum Gagliardi

Un reportage, un documentario on the road, un’inchiesta, una missione ambientalista. Ma soprattutto un viaggio. Controcorrente è il viaggio di una giornalista e di un economista ambientale di 25 e 26 anni che hanno deciso di conoscere e capire il proprio Paese. I registi Claudia Carotenuto e Daniele Giustozzi attraversano la penisola per raccontare lo stato dell’ambiente e le criticità dell’acqua in Italia, nella sua assenza, presenza e sovrabbondanza.

  • Domenica 22 settembre, ore 10.30-11.30
    Spresiano, Contarina
    VISITA GUIDATA
    PORTE APERTE IN CONTARINA
    in collaborazione con Contarina SpA

Visita guidata agli impianti Contarina. Un’occasione per vedere cosa succede ai nostri rifiuti una volta raccolti, ma anche per osservare da vicino i mezzi impiegati per la raccolta e la pulizia del territorio.

  • Domenica 22 settembre, ore 17.00
    Montebelluna, museo civico
    LABORATORIO per bambini dai 6 anni
    SPERIMENTIAMO L'”ORO BLU”: UN BENE DA CONOSCERE E PRESERVARE
    in collaborazione con il Museo di Storia naturale e Archeologia di Montebelluna

Un laboratorio sulle proprietà fisico-chimiche dell’acqua con sostanze e strumenti da supermercato, per riflettere sul contributo che ognuno può dare alla gestione delle risorse idriche.

  • Domenica 22 settembre, ore 17.00
    Montebelluna, museo civico
    LABORATORIO per bambini dai 3 ai 5 anni, accompagnati da un adulto
    GIOCHIAMO CON L’ACQUA
    in collaborazione con il Museo di Storia naturale e Archeologia di Montebelluna

Come piccoli chimici, i bambini sperimenteranno le caratteristiche dell’acqua con provette, colori e strani strumenti e verranno coinvolti in giochi sull’importanza di questo straordinario liquido per la vita sulla Terra.