Programma CombinAzioni 2017

SCARICA IL PIEGHEVOLE DEL FESTIVAL 2017


Sabato 16 settembre


  • Montebelluna, biblioteca comunale – auditorium
    Ore 17.00
    CONFERENZA
    PER UNA NUOVA CARTOGRAFIA DELL’EUROPA E DEL MEDITERRANEO
    di Monica Centannigrecista e professoressa di Drammaturgia antica e origini del teatro all’Università IUAV di Venezia

Il Mediterraneo oggi sta ai limiti, non più al centro, della cartografia ideologica prevalente che, per l’attuale fragilità politica dell’Europa, sposta l’obiettivo su un’altra inquadratura. È urgente inventare una nuova carta del mondo, in cui si valorizzino soprattutto i luoghi da cui si irradiano energie che possono rimettere in gioco i fluidi attivi tra un polo e l’altro, specie in quel campo magnetico di forze eccezionali che è il Mediterraneo.

  • Montebelluna, piazza Dall’Armi
    Ore 21.00
    CONCERTO
    MINIMAL KLEZMER IN CONCERTO
    del trio Minimal Klezmer
    con Francesco Socalclarinetto -, Roberto Durantemelodica -, Pietro Pontiniviolino – ed Enrico Milanivioloncello

I Minimal Klezmer propongono uno spettacolo accattivante, pieno di verve e spunti tra ironia e paesaggi sonori popolari: il repertorio si basa su antiche melodie ebraiche di origine est-europea, riarrangiate dal quartetto sfruttando tutte le molteplici influenze dei tre componenti. Pur rimanendo sempre in un contesto acustico e cameristico, il trio attinge a piene mani alla musica improvvisata, al cabaret, e all’uso musicale di oggetti di uso comune.

Domenica 17 settembre


  • Montebelluna, biblioteca comunale – foyer
    Ore 18.00
    INAUGURAZIONE MOSTRA
    LOST. LA MONTEBELLUNA IN DISUSO
    con contributi di Gianantonio Battistellafotografo, Lucio De Bortolistorico e Valentina Durantestoryteller
    in collaborazione con Il Mosaico Montebelluna

Lost significa perso, come persa rischia di essere la memoria di un cimitero abbandonato, una fabbrica dismessa o una casa invasa dalla vegetazione. Eppure tutti questi luoghi racchiudono segni del passato che fanno dell’Europa e delle sue città un “luogo della memoria”. Da qui nasce l’idea di una mostra che racconti e faccia rivivere attraverso foto e storie questi nodi della nostra anima urbana, con la speranza che diventino un laboratorio di idee per un futuro riuso.

  • Montebelluna, villa Correr Pisani – teatro Binotto
    Ore 21.00
    TEATRO
    LA BOTTEGA DEL CAFFÈ
    di Carlo Goldoni
    con la Goldoni Theatre Company
    regia di Francesca Zava
    in collaborazione con FITA Treviso – Federazione Italiana Teatro Amatori

Nella bottega da caffè affacciata su un animato campiello veneziano si intrecciano le azioni che coinvolgono i vari personaggi: l’ingenuo mercante con la passione del gioco d’azzardo, l’astuto baro, la bella ballerina, il biscazziere, la pellegrina in cerca del marito, il maldicente che alimenta equivoci, dissidi e incomprensioni. Le complicate vicende si risolveranno grazie all’intervento dell’onesto caffettiere Ridolfo e del suo servo Trappola.

Mercoledì 20 settembre


  • Montebelluna, biblioteca comunale – foyer
    Ore 18.00
    CONFERENZA
    L’EUROPA E LA FINE DEL MONDO
    di Telmo Pievanifilosofo e professore di Filosofia delle scienze biologiche all’Università di Padova

Riscaldamento globale, frammentazione geopolitica, diseguaglianze, terrorismo: le ispirazioni per una visione millenaristica si rinnovano nel XXI secolo e trovano nel web una cassa di risonanza inedita. L’occidente e l’Europa hanno storicamente un legame molto stretto con questa idea di involuzione. Quali sono le ragioni profonde che rendono così attraente per la mente umana la suggestione di una sempre imminente, e sempre rinviata, fine del mondo?

Giovedì 21 settembre


  • Montebelluna, biblioteca comunale – auditorium
    Ore 21.00
    CINEMA E INCONTRO
    IL CAMMINO DELL’APPIA ANTICA. LA MADRE DI TUTTE LE VIE EUROPEE
    regia di Alessandro Scillitani
    modera Daniele Ferrazza
    in collaborazione con MoFFe – Monnezza Film Festival

L’Appia antica, Regina Viarum, viene interamente ripercorsa a piedi da Roma a Brindisi da quattro matti, tutti del nord (Paolo Rumiz, Riccardo Carnovalini, Alessandro Scillitani, Irene Zambon), per ritrovare e riconsegnare al Paese dopo decenni di incuria e depredazione la madre di tutte le strade europee: scolpita nella pietra, fatta di sangue e sudore, percorsa da legionari e camionisti, apostoli e puttane, pecorai e carri armati, mercanti e carrettieri.

Venerdì 22 settembre


  • Montebelluna, biblioteca comunale – auditorium
    Ore 21.00
    INCONTRO
    L’ESODO SULLA VIA EUROPEA TRA TESTIMONIANZE E DIRITTI
    con Emanuele Confortingiornalista indipendente e Sara De Vidoricercatrice universitaria di Diritto internazionale all’Università Ca’ Foscari di Venezia
    modera Sergio Zanellato

Documentare l’esodo migratorio sulla via europea significa parlare di centinaia di migliaia di esseri umani che da Asia, Africa, Medio Oriente attraversano deserti e mari per raggiungere l’Europa. Perché? Per scelta o per necessità, non importa: esistono diritti umani fondamentali, che lungo le rotte migratorie vengono costantemente violati. L’Europa, bloccata da interessi sovrani degli stati, fatica a dare una risposta efficace a tali violazioni.

Sabato 23 settembre


  • Montebelluna, biblioteca comunale – auditorium
    Ore 10.30
    INCONTRO (IN LINGUA INGLESE)
    A SOUL FOR EUROPE
    in collaborazione con A Soul for Europe
    • EUROPEAN CITIZENSHIP, A CALL FOR ENHANCING INDIVIDUAL RESPONSIBILITY IN SOCIETY, ESPECIALLY IN THE WORLD OF CULTURAL INSTITUTIONS, FESTIVALS AND HIGHER EDUCATION 
      con Steve Austenprofessore alla Amsterdam-Maastricht Summer University

Fin dalla loro origine i festival più conosciuti contribuiscono all’immagine nazionale all’estero: sono parte di una diplomazia culturale degli Stati, che di norma non include la comunicazione con i cittadini all’infuori dei destinatari. Le università dovrebbero rendere accessibile il patrimonio culturale materiale ed immateriale: l’accesso al patrimonio europeo offre un’occasione per fornire un nuovo apporto al concetto di Cittadinanza Europea.

    • YOUNG PEOPLE AND A CERTAIN IDEA OF EUROPE: HOW WE TRY TO ENGAGE YOUNGSTERS INTO ACTIVE CITIZENSHIP
      con Giusy Chierchiaproject manager di ReKult, Amsterdam

L’Europa è il vecchio continente e sembra che anche i suoi politici e burocrati riflettano quel tipo di età. Noi di A Soul for Europe cerchiamo di relazionarci con le generazioni più giovani di europei, perciò nel corso degli anni ci siamo inventati diversi progetti e approcci per rendere l’idea di Europa un po’ più attraente: siamo andati a festival come Zsiget e Lollapalooza e abbiamo organizzato in giro conferenze, workshop e mostre creative.

  • Montebelluna, museo civico
    Ore 16.30
    INCONTRO
    DALL’ISTITUTO MAX-PLANCK DI MONACO ALL’UNIVERSITÀ DELLA CALABRIA
    con Sandra Savaglioastrofisica e professoressa di Stelle e galassie all’Università della Calabria
    modera Daniele Mont D’Arpizio

Ovvero: una follia! Potrei illustrarvi per ore le motivazioni per cui io abbia accettato di trasferirmi da uno dei posti più quotati nella ricerca scientifica a una regione nota per i suoi primati negativi. Non vi preoccupate per me. Piuttosto chiedetevi come facciano tanti italiani a stare lontani da un paese così ricco di cultura e umanità. Il motivo principale è la mancanza di lavoro: risolto questo punto, l’Italia diventerebbe la meta più desiderata.

  • Montebelluna, museo civico
    Ore 18.30
    INAUGURAZIONE ALLESTIMENTO
    RESTITUIRE IL PASSATO. NUOVI RESTAURI AL MUSEO CIVICO DI MONTEBELLUNA
    in collaborazione con il Museo di Storia Naturale e Archeologia di Montebelluna

Novità al Museo civico di Montebelluna. Grazie a un accurato lavoro di restauro e di studio, dal 23 settembre sarà visitabile un nuovo percorso dedicato a importanti reperti inediti che arricchiranno la sezione archeologica, dalla preistoria all’età romana: esemplari dell’antica lavorazione dei metalli, un’attestazione dell’Arte delle situle, un capolavoro della bronzistica romana e l’iscrizione di un magistrato sepolto nella necropoli di Posmon.

  • Trevignano, teatro comunale
    Ore 21.00
    TEATRO
    BIG BANG
    di e con Lucilla Giagnoni

A porsi l’eterna domanda sull’origine dell’universo è in questo percorso teatrale una donna, una madre. Le risposte che si intrecciano sono quelle date dalla visionarietà metafisica di Dante nell’ultimo canto del Paradiso, dalla concretezza delle passioni di Amleto, Giulietta, Lady Macbeth in Shakespeare, infine dalla scienza, attraverso la figura di Einstein, ch compendia in sé le ricerche sull’infinitamente grande e sull’infinitamente piccolo.

Domenica 24 settembre

  • Montebelluna, vecchio cimitero di Santa Maria in Colle
    Ore 6.30
    CONCERTO
    CONCERTO ALL’ALBA
    con Mario Brunellovioloncello
    Antiruggine in trasferta

Un luogo magico, scrigno delle memorie più antiche e recenti di Montebelluna. Un orario suggestivo, alle prime luci di un nuovo giorno. Un violoncellista innovativo, che suona nei teatri e nei monasteri, sulle Dolomiti e nel deserto. Dopo la chiusura nel 1930 e anni di progressivo abbandono e incuria, grazie al concerto l’ex-cimitero di Santa Maria in Colle viene utilizzato come anfiteatro naturale in cui recuperare la dimensione sociale della memoria e del paesaggio.

  • Montebelluna, biblioteca comunale – auditorium
    Ore 18.00
    INCONTRO
    CONFINI DI TERRA E D’INCHIOSTRO. LETTERATURE E STORIE DELL’EUROPA DI MEZZO… E NON SOLO
    con Keller editore
    in collaborazione con la Biblioteca Comunale di Montebelluna

Posizionata ai confini dell’Italia lungo le Alpi che uniscono e dividono mondo mediterraneo e Europa continentale, la casa editrice Keller ha voluto guardare alle migliori esperienze letterarie dell’Europa per portarle, in traduzione, in Italia e farle conoscere ai lettori. Un modo per scoprire il continente in cui siamo e anche noi stessi.

  • Montebelluna, chiesa di Santa Maria in Colle
    Ore 21.00
    CONCERTO
    CHE COSA SIGNIFICA LA MUSICA?
    con l’orchestra giovanile di Treviso e del Veneto La Réjouissance
    dirige Elisabetta Maschio
    in collaborazione con Gioie Musicali – Rassegna Musicale Internazionale Giovanile

La domanda che Leonard Bernstein poneva al grande pubblico alla fine degli anni Cinquanta ha una risposta intrigante, legata al particolare sviluppo europeo della musica colta. Oggi Elisabetta Maschio e l’orchestra giovanile La Réjouissance, in collaborazione con Marino Vettoretti, raccolgono la sfida di Bernstein proponendo una lezione-concerto aperta a tutti, un percorso musicale e interattivo alla scoperta del segreto significato dei suoni.


E’ inoltre previsto un evento riservato alle scuole superiori:

  • WORKSHOP per le scuole superiori
    BECOMING EUROPEAN CITIZENS
    a cura di BETA Italia e Venice Diplomatic Society

La collaborazione tra BETA Italia e Venice Diplomatic Society porta a Montebelluna un evento unico: una simulazione del Parlamento Europeo! Gli studenti potranno affrontare il tema della cittadinanza vestendo i panni degli europarlamentari, prendendo direttamente parte al processo decisionale che coinvolge la comunità europea in un ambiente di dibattito e collaborazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *