Edizione 2016

La prima edizione del Festival nel 2015 si è aperta con l’intervento della virologa Ilaria Capua: “Osiamo osare”. Niente è permanente tranne il cambiamento: bisogna sfidare i dogmi nella vita professionale e personale, bisogna osare, desiderare un futuro diverso e portare avanti idee che sfidino gli schemi precostituiti.

Così la cultura, attraverso scoperte fondamentali, creazioni di bellezza e riflessioni profonde, ha fatto compiere dei passi da gigante all’umanità. Abbiamo deciso di raccogliere questo messaggio e di ragionare sulla forza rivoluzionaria della cultura, sulla sua potenza di cambiamento sulle persone, sulla società, sul mondo: questo filo conduttore del festival passerà dalla biologia alla filologia, dalla musica al teatro, dall’informatica all’antropologia giungendo fino alla geopolitica e alla fotografia.

SCARICA IL PIEGHEVOLE DEL FESTIVAL 2016

SCARICA LA LOCANDINA DEL FESTIVAL 2016