Comunicato Stampa – 27 aprile 2016

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA IN PDF

COMUNICATO STAMPA

Montebelluna, 27 aprile 2016

ARMENIA. VIAGGIO PER PAROLE, IMMAGINI E SUONI

Iniziativa in ricordo del genocidio del popolo armeno, curata da Silvia Pascale e
Mariagrazia Zambon, con interventi di Erica Boschiero.

All’Associazione Levi Alumni arrivano i saluti e le congratulazioni
dell’Ambasciatore della Repubblica d’Armenia

L’Associazione Levi Alumni, in collaborazione con la Biblioteca Comunale di Montebelluna e il Circolo Culturale “La Pieve”, organizza lo spettacolo “ARMENIA -viaggio per parole, immagini e suoni”, in programma per giovedì 28 aprile alle ore 20.30 presso l’auditorium della biblioteca di Montebelluna.

I massacri della popolazione armena avvenuti in Turchia tra il 1915 e il 1916 sono ricordati dagli Armeni come il Metz Yeghern, “il grande male”. È il primo genocidio del Novecento, che viene commemorato il 24 aprile. L’iniziativa di Levi Alumni sarà quindi un’occasione per ricordare un popolo del quale si cercherà di far percepire e vivere la storia; sarà un viaggio nella splendida terra d’Armenia, nella sua cultura e nelle sue tradizioni, ma soprattutto nella Memoria attraverso le vicende personali degli ospiti della serata.

La rappresentazione storico-narrativa è curata da Silvia Pascale e Mariagrazia Zambon, due docenti che collaborano da tre anni con il DiPaSt dell’Università di Bologna e la Festa Internazionale della Storia. Sono ricercatrici per l’ANEI di Roma e per associazioni che si occupano del genocidio armeno e dell’Olocausto; la loro è un’affinità elettiva sull’Eco della Memoria tra narrazione e ricerca storica. Vi saranno anche interventi musicali della nota cantautrice e cantastorie veneta Erica Boschiero, “menestrello fatto donna”, vincitrice di svariati premi musicali locali e nazionali, che ha tenuto concerti in tutta Europa. Nel corso della serata sono previste delle danze armene eseguite dagli studenti del Liceo Levi; lo spettacolo ha visto inoltre importanti contributi di Armen Gurekian e di Hans van Dijken.

A Levi Alumni è arrivata anche una lettera da parte dell’Ambasciatore della Repubblica d’Armenia, S.E. Sargis Ghazaryan: un saluto e un ringraziamento ufficiale rivolti all’associazione per l’attenzione dedicata all’Armenia e al genocidio del suo popolo. La lettera verrà letta domani sera alla cittadinanza al termine dell’evento.

Gli ex-alunni del Levi sono particolarmente legati alle vicende e alla cultura del popolo armeno, che hanno avuto occasione di conoscere e approfondire anche in passato. Quello di domani sarà il primo di una serie di eventi pubblici che da aprile ad ottobre saranno promossi in ricordo del genocidio del popolo armeno da Levi Alumni e La
Pieve: è in cantiere infatti anche l’inaugurazione di un giardino della memoria presso il Liceo Levi, in cui troveranno posto un albicocco (a simboleggiare il genocidio armeno), un ulivo di Gerusalemme (per il genocidio ebraico) e delle pietre d’Istria (per ricordare le foibe istriano-dalmate); a settembre ci sarà infine un incontro con la scrittrice italoarmena Antonia Arslan.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *