Comunicato Stampa – 22 settembre 2015

 

COMUNICATO STAMPA

Montebelluna, 22 settembre 2015

IL SAPERE E LE ARTI – FESTIVAL CULTURALE A MONTEBELLUNA – PRIMA EDIZIONE A MONTEBELLUNA DAL 25 AL 27 SETTEMBRE

Promosso dall’associazione Levi Alumni, in collaborazione con la Biblioteca comunale: un confronto di idee per la crescita culturale della città

Montebelluna ospiterà nel prossimo week end la prima edizione de Il Sapere e le Arti – Festival Culturale a Montebelluna: Incontro tra le diverse forme di cultura dell’uomo.
Promosso dalla neonata associazione Levi Alumni di Montebelluna, l’associazione di ex studenti, docenti ed amici dell’omonimo liceo cittadino, nata allo scopo di mantenere vivi e sviluppare i rapporti culturali ed i legami con il liceo, promuovendo il senso di appartenenza ed il dialogo tra le generazioni.
“Rientrano tra gli obiettivi dell’associazione – spiega il presidente dell’associazione, Ermes Pozzobon – anche la diffusione dei principi e degli ideali che hanno ispirato l’intitolazione del liceo a Primo Levi, riaffermando l’importanza della cultura classica e scientifica per mantenere vivo il patrimonio culturale dei licei”.
Parte da qui l’idea di creare in città un Festival culturale montebellunese, Patrocinato dalla Provincia di Treviso, dal Comune di Montebelluna, dal Circolo Culturale Pietro Bertolini e dal Lions Club di Montebelluna e organizzata in collaborazione con la Biblioteca Comunale di Montebelluna, il festival è pensato come momento durante il quale studenti e cittadini hanno la possibilità di assistere ad una serie di conferenze ed incontri con personalità di spicco del panorama culturale italiano, cui faranno da cornice concerti, spettacoli e mostre d’arte.

“Quello organizzato dagli ex allievi del liceo è molto più di un semplice appuntamento culturale – spiega il sindaco, Marzio Favero-. Questi ragazzi vogliono creare il germe di un progetto che dia visibilità provinciale e regionale a Montebelluna. Trovo molto bello che siano dei giovani usciti da poco dal liceo a volersi cimentare in questa sfida per rinnovare l’offerta culturale. I giovani portano con sé innovazione e freschezza e sono convinto che questa manifestazione porterà nuova linfa al tessuto culturale cittadino perché è pensato non in una logica di circolo elitario ma di laboratorio interdisciplinare sui temi di maggiore attualità.
Ho già detto all’assessore alla cultura, Alda Boscaro, e alla direttrice della biblioteca, Alda Resta, di seguire con attenzione questa iniziativa perché anche da altri parti, festival simili partiti in sordina si sono rivelati di valore e richiamo straordinario. Spero che il lavoro di questi ragazzi possa alimentare un nuovo fermento culturale a Montebelluna perché una città cresce quando arrivano idee nuove e la prima definizione di vecchiaia non è l’invecchiamento, bensì l’incapacità di accettare il cambiamento”.

Il Festival si aprirà venerdì 25 settembre alle 16.30 al Teatro Binotto di Villa Correr Pisani a Biadene. Quindi, alle 17.00, è atteso l’intervento “Osiamo osare” della dottoressa Ilaria Capua, virologa di fama internazionale con la sua testimonianza di coraggio. Alle 20.45, invece, è in programma lo spettacolo teatrale “Satura” con la compagnia teatrale stabile “Nugae Teatrali”, nata come compagnia teatrale amatoriale di studenti del liceo “Da Vinci” di Treviso.

Sabato 26 settembre il Festival si sposta in biblioteca con la conferenza, alle 10.30, “La meta. Dal dominio economico all’eutéleia“ – conferenza del prof. Alessandro Pertosa, filosofo freelance, “an-accademico” per vocazione e docente di filosofia presso l’ISRR Mater Gratie di Ascoli Piceno.
Nel pomeriggio, alle 16.00, sempre in biblioteca, saranno inaugurate le mostre di pittura “Fra cielo e mare” degli artisti Antonio Casali e Rossella Pedrini, con interventi dei professori Lucio De Bortoli e Lamberto Pillonetto (la mostra sarà aperta al pubblico fino a sabato 3 ottobre presso il foyer dell’auditorium della biblioteca durante gli orari di apertura della stessa).
Alle 17.00 si terrà la conferenza “Le “Strane coppie”, tra letteratura, cinema e…” a cura del prof. Stefano Brugnolo e del critico cinematografico Massimo Morelli. La serata prosegue al teatro Binotto con lo spettacolo musicale “Volta la carta” a cura del Coro “Jupiter voices” e dell’ensemble “Giovani armonie” per la regia di Gianluca Daniel, su soggetto di Francesco Roncen e con la direzione musicale di Michele Spagnolo.
Domenica al Teatro Binotto si terrà la conferenza del fisico Andrea Frova su “Aspetti fisici e neurobiologici dell’armonia musicale classica” e, alle 21.30, a conclusione del festival, il concerto a cura dell’ensemble “Giovani armonie”.
Tutti gli eventi sono a ingresso libero.
Per info: www.levialumni.it

PROGRAMMA
Venerdì 25 settembre
•          Ore 16.30 – Inaugurazione del Festival
•          Ore 17.00 – “Osiamo osare” – conferenza della dott.ssa Ilaria CAPUA
•          Ore 20.45 – “Satura” – spettacolo teatrale di Antonella BELLERO con la Compagnia Teatrale Stabile “NUGAE TEATRALI”
Sabato 26 settembre
•          Ore 10.30 – “La meta. Dal dominio economico all’eutéleia“ – conferenza del prof. Alessandro PERTOSA
•          Ore 16.00 – “Fra cielo e mare” – inaugurazione delle mostre di pittura degli artisti Antonio CASALI e Rossella PEDRINI, con interventi dei proff. Lucio DE BORTOLI e Lamberto PILLONETTO
•          Ore 17.00 – “Le “Strane coppie”, tra letteratura, cinema e…” – conferenza a cura del prof. Stefano BRUGNOLO e del prof. Massimo MORELLI
•          Ore 20.45 – “Volta la carta” – spettacolo musicale a cura del Coro “JUPITER VOICES” e dell’Ensemble “GIOVANI ARMONIE”, con regia di Gianluca DANIEL, su soggetto di Francesco RONCEN e con la direzione musicale di Michele SPAGNOLO
Domenica 27 settembre
•          Ore 20.15 – “Aspetti fisici e neurobiologici dell’armonia musicale classica” – conferenza del prof. Andrea FROVA
•          Ore 21.30 – Concerto a cura dell’Ensemble “GIOVANI ARMONIE”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *